Carriera di pietra Weissenburg

Pietra naturale dal periodò dello Jurassik - il periodò primitivo della Terra

La creazione della nostra materia prima ha marchiato l´alba di un era geologica moderna. Circa 200 milioni anni prima, la superficie della Terra ha subito un cambio totale. Il supercontinente nominato Pangea, si è diviso e così sono nati i nuovi continenti e i primi mammiferi. Usufruendo dell´effetto sera che predominava ai tempi, l´intera area delle montagne Franconian Jura è stata ricoperta da un mare enorme dove negli anni si sono formati depositi di calco fino a 50 metri profondità- Marmo Jura. Oggi, esattamente in quest´area, noi estraiamo i prodotti che lavoriamo e vendiamo.

Strade romane e costruzioni di fortezze

Il marmo Jura è stato usato dagli romani per la costruzione delle strade e delle fortezze e le pietre sono state adoperate per la costruzione delle rocche e fortificazioni difensive. Grazie agli sviluppi tecnologici per la lavorazione del marmo Jura questa ha trovato la sua strada anche per il mondo dell´arte e edifici sacrali. Oggi giorno essa viene usata come materiale pregiato anche per gli interni.

Espansione e Export

Attualmente, Schotter- und Steinwerk Weissenburg GmbH & Co. KG estrae marmo Jura da una superficie di 60 ettari. Nei nostri stabilimenti lavoriamo i blocchi di marmo per creare prodotti per giardini e parchi, ghiaia per la pavimentazione delle strade e per gli progetti di ingegneria civile. Imprenditori locali lavorano il nostro marmo grezzo anche per altri progetti. L´export, per noi è molto importante e siamo fieri che facciamo parte di un ramo industriale che esporta materiale grezzo, un piccolo pezzo della Germania per il quale c´è una vera richiesta sul mercato internazionale. Per essere sicuri che saremo sempre in grado di approvvigionare il mercato con i nostri prodotti, quest´anno (2011) abbiamo iniziato la lavorazione di altri 30 ettari di terreno.

Per i nostri clienti internazionali: Le traduzioni sono disponibili solo per le pagine che sono rilevanti per le esportazioni